Garante della privacy e WhatsApp: avviata un’istruttoria

photo-1470921097037-7c779aba59cd

Garante della privacy e WhatsApp: avviata un’istruttoria

In seguito alle modifiche di fine agosto alla privacy policy di WhatsApp, il Garante per la protezione dei dati personali ha avviato un’istruttoria: la nota applicazione di messaggistica ha infatti previsto la messa a disposizione di Facebook  di alcune informazioni riguardanti gli account dei singoli utenti di WhatsApp, anche per finalità di marketing.

Il Garante ha così invitato WhatsApp e Facebook a fornire tutti gli elementi utili alla valutazione del caso e, in particolare, ha chiesto di conoscere nel dettaglio la  tipologia di dati che WhatsApp intende mettere a disposizione di Facebook, le modalità per l’acquisizione del consenso da parte degli utenti alla comunicazione dei dati e le misure per garantire l’esercizio dei diritti riconosciuti dalla normativa italiana sulla privacy.

Ulteriori chiarimenti sono stati chiesti dal nostro Garante sulla possibilità che i dati riferiti agli utenti di  WhatsApp e non di Facebook vengano comunicati alla società di Menlo Park, nonché sul rispetto del principio di finalità in riferimento allo scopo di marketing oggi individuato nella policy, ma non menzionato nell’informativa originariamente resa agli utenti WhatsApp.

Partecipa alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email nel campo sottostante per restare aggiornato.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali nelle modalità specificate nella Privacy Policy

Acconsento al trattamento dei miei dati personali nelle modalità specificate nella Privacy Policy